Ciao Marina: amica del nostro viaggio e progetto solidale. Questo è per te.

Ciao Marina. Dedico a te queste righe  a qualche ora di distanza da quando ci hai lasciato.

34 anni.

Abbiamo condiviso insieme un cammino importante. Un tratto lo abbiamo fatto insieme e c'è sempre un senso in ogni incontro.

 

Il nostro era legato alla solidarietà, all'Africa e al tuo sogno di poter fare qualcosa per i meno fortunati. Così abbiamo prenotato insieme il biglietto per Antananarivo e siamo partite per questa avventura, che ha cambiato profondamente entrambe. In tutti questi anni hai continuato a dare il tuo aiuto con costanza. Immancabili i tuoi messaggi ad ogni rientro in Italia, in cui mi chiedevi notizie dei bambini e delle diverse attività. Hai visto come prima persona il link di questo sito in costruzione e subito mi hai detto che ti piaceva molto.

 

Avrei voluto continuare insieme questo viaggio, ma probabilmente era finito il tempo per te tra noi. In questo momento diversi ricordi affollano la mia mente. Ricordo il nostro arrivo a Tana in piena notte e l'incontro con Madame Oliette, che ci ha guidato nella nostra prima avventura solidale. Anche lei ci ha lasciato nel 2015 e metto nel post alcune foto anche di quest'altra splendida donna, che con piccoli gesti ha dato un grande esempio di solidarietà.

 

Ricordo i momenti trascorsi al carcere minorile con i ragazzi del centro, al supermercato a Tana a comprare tazze, bicchieri e vettovaglie per organizzare un pranzo ai ragazzi. I pranzi al ristorante alla "Forchette" e le alzate mattutine e le camminate a Tana. La gita spericolata alla foresta di Antsirabè. Poi il volo per Nosy Be: dirottato per maltempo, la notte trascorsa a Mahajanga e l'arrivo a destinazione. Sembra ieri. Tutte le mattine ti alzavi e andavi a camminare lungo la riva della spiaggia di Ambondrona  a raccogliere conchiglie. Ti metto sotto una tua foto che hai scattato alla tua spiaggia, che tanto amavi. Avevamo avanzato pochi soldi (spesi tutti per  comprare penne, matite e materiale da distribuire) e ci dividevamo la papaia nel bungalow la mattina, perché oramai ci restavano pochi ariary contati per far fronte alle ultime spese.

Quanto ridere insieme! E quando abbiamo fatto lo zabaione per tutti? ricordi... che successo!

Quando ci sentivamo al telefono era tutto un ricordo e un supporto a continuare la solidarietà. I tuoi bambini, che hai sostenuto in questi anni, senza troppo clamore, in silenzio e con l' umiltà, che è proprio delle grandi persone, continuano ad andare a scuola e la loro vita è cambiata: sanno leggere, scrivere e hanno un sogno da realizzare da grandi, nuove prospettive. Ora il progetto  di Villa Mangigny è terminato, la struttura è pronta ad accogliere. Sai che aspettavo te e tutta la tua famiglia a Nosy Be per trascorrere altro tempo insieme. Volevi tornare. Me lo hai scritto più volte e ripetuto spesso.

 

So che continuerai a seguirci e ad illuminarci con la tua luce, con il tuo gran cuore solidale, il tuo sorriso  e con il tuo amore per tutti e per la vita!  

 

Per te posto alcune foto di quel viaggio...perché il tuo esempio sia luce  per tutti.

So che sarai sempre con noi, ovunque. 

Misaotra, Marina! Grazie Marina!

 

 

 

Non piangere sulla mia tomba …

Non piangere sulla mia tomba Non sono qui.
Non sto dormendo. Io sono mille venti che soffiano;
Sono lo scintillio del diamante sulla neve 
Sono il sole che brilla sul grano maturo 
Sono la pioggia lieve d’autunno. 
Quando ti svegli nella calma mattutina

Sono il rapido fruscio degli uccelli che volano in cerchio 
Sono la tenera stella che brilla nella notte
Non piangere sulla mia tomba Io non sono lì 

Canto degli indiani Navajo

 

P.S:Continuiamo il cammino solidale, cara, che dici?

 

 

 

 

 

 

Scrivi commento

Commenti: 1
  • #1

    Adua (lunedì, 09 maggio 2016)

    Ciao Raffaella, sono Adua, la sorella di Marina. Prima di tutto grazie per questa bellissima pagina che le hai dedicato... Avrei bisogno di un favore, c'è un ' amica di Mary che vorrebbe informazioni su come costituire una Onlus. Ti lascio il mio indirizzo mail mi potresti dare il tuo indirizzo o numero di telefono? La mia mail è aduamarinoni@gmail.com un abbraccio forte forte e grazie ancora